Scarica l'articolo completo in PDF!
Questo articolo è lungo +1500 parole ed è molto dettagliato. La maggior parte ​dei nostri lettori preferisce ​scaricarlo per rileggerlo ​con più calma. Per riceverlo compila questi campi:

Vini cristallini, vini naturali, vini imprevedibili, vini che finiscono troppo presto, e ancora, vini artigianali, vini ancestrali, vini buoni da bere e belli da raccontare. Come diceva Jack Kerouac, del resto, «c’è saggezza nel vino».

Quella saggezza, però, va selezionata con cura, e va presentata elegantemente: ogni bottiglia di vino acquistata, infatti, è una piccola scoperta, e come tale deve essere celebrata. Lo sa molto bene il fondatore di Meteri, che ha voluto portare nel nuovo e-commerce tutto il fascino delle enoteche d’eccellenza.

Gli habitués delle enoteche classiche, quelle con scaffali, porte e pareti, si trovano quindi a proprio agio tra le pagine nel nuovo negozio online: anche qui, dietro ad ogni bottiglia, si nasconde infatti una storia tutta da assaporare, senza mai dimenticare di porre l’accento sui produttori, capaci di riassumere magistralmente in forma liquida l’essenza del loro territorio.

creazione sito e-commerce Meteri

Tutto parte da una selezione attenta del prodotto, fase cruciale per ogni negozio e ancora di più per quello di Meteri, che con i suoi vini di artigiani si propone al pubblico come «l’e-commerce del vino naturale». Dai migliori territori, dai vigneti più verdi e dalle più autentiche cantine si scelgono dunque le annate più sorprendenti, per soddisfare il palato di chi ama il vino in modo sincero, soprattutto quello che nasce all’infuori dei soliti schemi.

Come anticipato, il vino va raccontato, specialmente quando si tratta di vini contadini, sconosciuti ai più: per questo motivo il calendario di Meteri è ricco di eventi e di degustazioni, tra enoteche, cantine, ristoranti e malghe, in un continuo percorso di ricerca attraverso il gusto. Le occasioni per scoprire e bere Meteri, dunque, sono davvero tante, e sono anche ovunque, tant’è vero che il portale offre una pratica mappa per individuare i tanti negozi che propongono le medesime bottiglie selezionate per l’e-commerce.

La selezione Meteri, dunque, si degusta in eventi speciali, si acquista in enoteche fisiche e, ovviamente, si ordina online, nel nuovo portale realizzato da Pronesis: semplice e pulito, le sue pagine invitano l’utente a perdersi ‘tra uno scaffale e l’altro’, alla ricerca della bottiglia giusta. E se è dunque vero che bastano pochi click per riempire il carrello e arrivare al momento del pagamento, è altrettanto certo che la navigazione dei più tende ad allungarsi nel tempo, tra categorie che, pur essendo altamente esplicative, si allontanano dalla norma. Ancor prima di parlare di vini rossi o bianchi, di vini fermi e di bollicine, si viene richiamati da etichette ben più fascinose e, a modo loro, schiette: si navigherà dunque tra le pagine dedicate ai ‘vini quotidiani’ e tra quelle che, invece, presentano i ‘vini dell’anima’, per poi approdare tra i ‘vini ancestrali’ e quindi, infine, tra le sfumature imprevedibili degli ‘ambasciatori del terroir’.

Date queste premesse, non deve stupire il fatto che, a fianco dei normali amatori, tra i clienti principali di Meteri ci siano ristoranti, enoteche e bar, acquirenti per i quali «i compromessi non sono un’opzione».

commercio elettronico Meteri

Piaciuto questo articolo? Perchè non leggi anche:

Last edit:

Naturalmente vino: l’enoteca è on…

di Davide Raimondi tempo di lettura: 2 min